L’orizzonte è un inizio

Sulla spiaggia al tramonto.

“Anche domani sarà una bella giornata. Nemmeno una nuvola all’orizzonte

“Mamma, cos’è l’orizzonte?”

“È quella linea laggiù”

“Quale?”

“Quella dove il mare e il cielo si toccano”

“E se non c’è il mare?”

“C’è comunque un orizzonte: il cielo tocca una montagna, il profilo di una città o un prato”

“È una cosa molto importante l’orizzonte?”

“Sì, molto. Segna la fine di quello che possiamo vedere, che conosciamo già. L’orizzonte è un inizio

“Un inizio di cosa?”

Di quello che c’è oltre, dopo l’orizzonte”

“E cosa c’è?”

“È questo il bello: scoprirlo. Devi lasciare per un po’ quello che stai facendo, metterti in viaggio ed esplorare. Poi, una volta che hai guardato bene, decidi se restare o tornare indietro. A quel punto la scelta è tua”

“…”

Ti va di andare a vedere cosa c’è dopo l’orizzonte?

“Sì. Ma tu mi accompagni”

Sono qui per questo

Annunci

2 Comments

  1. Dialogo semiserio tra le domande curiose del figlio e le risposte un po’ impacciate della madre.
    Dunque sono partiti per visitare l’altrove, ovvero quello che sta dietro l’orizzonte. Saranno sempre in marcia, suppongo, visto che l’orizzonte si sposta con noi.
    Comunque bello questo dialogo serrato dove una madre cerca di spiegare dei concetti difficli da acquisire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...