Cento anni di pugilato – Episodio 1

10342955_10152402874224534_3913959252121417281_nQuesta è una scena rubata a una storia che in parte conosco e in parte immagino. È una storia che continua da tre generazioni, ma che sembra ancora all’inizio. La storia comincia in Libia nel 1941 dove Antonio, figlio di arditi coloni, nasce e cresce insieme alla sua passione per il pugilato. Rapido cambio di scena, anni dopo, e la storia prosegue a Cinecittà, dove Antonio diventa Tony, Tony Norton, il pugile dalla bella faccia, lo stuntman, l’attore. Lì nasce Giulio che viene su a latte, ring e action movie all’italiana. Ancora stacco su nero, giorni nostri, e ci troviamo ai bordi di un’assonnata città toscana dentro una palestra dipinta di rosso e carbone, arrangiata sotto la gradinata dello stadio, consumata e polverosa. La luce è debole e intermittente, va e viene a seconda di come carbura il generatore, ma se guardi bene li riconosci subito tra i sacchi. Antonio, Giulio e Leonardo, l’ultimo arrivato in famiglia,  sgocciolano sudore dal naso e dal mento, portano diretti e ganci e fiottano dalla fatica. La loro è una storia di fatti. Le parole, quando ci si allena e quando si siede a tavola, sono poche e spesso ruvide come nocche scrostate. Ma poi ci sono i gesti e i corpi a parlare. Ci sono le mani nodose di Antonio che fanno cenno a Giulio di avvicinarsi, c’è la presa sicura di Giulio che sostiene i movimenti più incerti di Antonio, c’è la testa di Leonardo (il bimbo è una spanna più alto degli altri) che si china per ascoltare le dritte di Giulio. La loro è una storia di uomini, che, una volta nati, si fanno imponenti, vivono e poi cominciano a rimpicciolire. Ma, prima di sparire completamente, mettono al mondo altri giganti. Succede a tutti. È solo che nel loro caso si misura meglio, in muscoli e velocità. La loro è una storia divisa in riprese. È appena iniziata quella di Leonardo e si preannuncia carica di promesse.

Leggi anche l’episodio 2.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...